Awakening... Il ritiro di Primavera dopo una settimana!

07-04-2019

E' passata una settimana dalla fine del ritiro di Primavera con Valentina Giordano e altri 15 compagni di viaggio che mi sono regalata.

Eh già, lo considero un regalo che mi sono fatta in un periodo della mia vita molto frenetico e dove stavo perdendo il senso della pratica quotidiana di consapevolezza, avevo bisogno di ricentrarmi attraverso questa preziosa pratica che è la Mindfulness.

C'è una frase che mi ha colpito durante una meditazione e che risuona in me quasi ogni giorno da quel momento: "Noi non abbiamo paura di morire, ma abbiamo paura di vivere".

Riflettendoci su, effettivamente mi sono resa conto di quanto questo sia vero, la paura di vivere è la paura di "vivere" le esperienze, di accogliere tutte le emozioni che ci attraversano, di provare dolore, di stare nella sofferenza.

Il libro che ci ha accompagnato in questo ritiro è stato "La pace è in ogni passo" di Thich Nhat Hanh. 

" La pace è ogni passo. 

  Il fulgido sole rosso è il mio cuore.

  Ogni fiore sorride con me.

  Quanto verde rigoglio tutt'intorno!

  Com è fresco il soffio del vento!

  La pace è ogni passo.

  E fa gioiso il sentiero senza fine."

Dunque la pace non è qualcosa di esterno che bisogna inseguire o conquistare. Vivere in consapevolezza, rallentare i ritmi, godere di ogni passo e di ogni respiro è sufficiente. 

In questo ritiro ho riscoperto il valore del "Fermarsi". Per vedere chiaramente dentro di noi dobbiamo imparare a fermarci. Può sembrare che "Fermarsi" sia una forma di resistenza alla vita moderna, ma non lo è. Non è una semplice reazione ma è un modo di vivere.

Nel barattolo della gratitudine ho inserito il mio foglietto con scritto "grazie per aver meditato di fronte ad un lago e dopo diversi minuti aver visto l'immagine riflessa della Luna, che nonostante fosse già giorno con un bel sole, c'era anche lei in un angolo del cielo!"

 

 

 

 

Richiedi informazioni