IL MANDALA

19-04-2020

In questi giorni di quarantena, un pomeriggio sono andata un pò in crisi, sono stata assilita da ansia, nervosismo e irritazione. Ho provato con la meditazione, con il movimento corporeo ma non sono riuscita a calmarmi totalmente e così mi è venuto in mente di mettermi a colorare un Mandala e ho ritrovato la calma e la serenità.

Ma perchè colorare un Mandala funziona?

Mandala è un termine sanscrito che significa “centro, circolo, anello magico”.

Raffigura l’universo intero e può servire da sostegno nella meditazione.

Generalmente, un mandala è un’immagine simbolica basata su figure geometriche come il cerchio e il quadrato, che rimanda alla sfera spirituale.

Si utilizzano da tempi remoti e sono originari dell’India, ma si sono presto diffusi nella cultura orientale e, più tardi, anche in quella occidentale, grazie allo psichiatra Carl Gustav Jung. Si può riscontrare la loro importanza nel modo in cui si sono diffusi trasversalmente tra le culture e le religioni più diverse. Jung affermava che essi sono la rappresentazione della mente nella sua totalità, dal conscio all’inconscio.

Mentre si colora un mandala si entra in uno stato di onde cerebrali alfa, più lente, in cui ci si sente più rilassati e la visualizzazione creativa è accentuata. In questa fase si può più facilmente entrare in contatto con se stessi e ci si immerge in un processo di introspezione, dove potrebbero nascere nuove idee, nuovi punti di vista, nuove cose che potrebbero motivare ad affrontare al meglio la propria vita.

Alcuni ricercatori hanno osservato infatti che anche semplicemente colorare i mandala ha un profondo effetto sul cervello e sulla nostra mente:

  • Facilitano l’equilibrio
  • Infondono una sensazione di pace e serenità
  • Si prova una sensazione di tranquillità nel contemplarli
  • Favoriscono la concentrazione
  • Facilitano la piena attenzione
  • Permettono di mettere da parte i pensieri e di lasciar fluire la creatività
  • La disposizione delle figure trasmette una sensazione di equilibrio

 

Ed è proprio quello che è successo a me!

 

 

Richiedi informazioni