Psicoterapia famigliare

I problemi famigliari insorgono quando in una famiglia nascono delle tensioni e dei conflitti che generano malessere e disagio a tutti i suoi membri.

A volte tale disagio nasce a partire da una difficoltà di un solo membro, tipo disagi emotivi dei figli, crisi adolescenziali, separazioni, licenziamenti ecc., che genera impasse in tutto il sistema familiare. Altre volte è proprio tutta la famiglia ad entrare in crisi, poiché la comunicazione non è diretta ed empatica, le regole familiari sono ambigue e non vengono rispettate, i conflitti irrisolti generano continui fraintendimenti e malesseri ecc.

In entrambi i casi sentimenti di disagio, solitudine e incomprensione sono vissuti da tutti i membri familiari, poiché in una famiglia è sempre presente un alto livello di interdipendenza comportamentale e di contagio emotivo, in poche parole il comportamento e lo stato d’animo di uno influenzerà inevitabilmente tutti gli altri, visto il forte legame affettivo e la condivisione di spazi di vita tipici di ogni famiglia.

La terapia familiare è indicata quando:

• Il disagio di un membro ha un forte impatto sugli altri familiari
• La famiglia sta vivendo un evento traumatico o luttuoso
• E’ presente un forte conflitto tra i suoi membri
• La famiglia sta vivendo dei particolari cambiamenti (per esempio nascite, trasferimenti, nel caso di difficoltà relazionali tra genitori e figli adolescenti ecc.)